AVVISI Comunità dal 23 al 29 maggio

Categorie: Avvisi,Catechesi

VII domenica di PASQUA

RIPRENDE LA MESSA DOMENICALE
RIPRENDONO GLI AVVISI

Sabato e domenica riprende la celebrazione delle Messe festive. Molti sono contenti che finalmente si è aperta la fase due anche religiosa e molti sarebbero stati più prudenti. Comunque si può iniziare a riprendere in maniera pubblica, e non a porte chiuse, la celebrazione dell’Eucarestia.

In questi giorni poi ha ripreso la Messa feriale con la partecipazione di un
gruppetto di persone ben educate, e anche i funerali, con più dei soliti 15 parenti stretti.
Ho visto che la maggioranza dei fedeli rispettano anche le indicazioni più fastidiose, come quella di tenere la mascherina non solo sulla bocca ma anche sul naso, o il non inginocchiarsi per non avvicinarsi troppo alla persona davanti. Le indicazioni sono appese fuori dalla chiesa e vanno lette e studiate prima di entrare. E poi vanno rispettate.

Ricordo che per la comunione occorre igienizzarsi le mani oppure
riceverla su un fazzoletto bianco e pulito che portate da casa, e portarla alla bocca senza toccarla con le dita se non sono igienizzate, è per il vostro bene, noi sacerdoti faremo questo gesto con estrema cura e con la mascherina indossata bene
.

Una nota dall’avvocatura della curia che precisa che non possono entrare più di 200 persone in chiesa.
Questa limitazione che tocca da vicino le nostre celebrazioni renderà molto
probabile che si debba seguire dall’esterno della chiesa alcune delle messe di orario visto l’alto numero di adesioni al sondaggio.
Al 19 maggio avevano risposto 472 per un totale di 1180 persone, il 65% dicono che parteciperanno e invece il 35 % non parteciperanno.
In particolare ad oggi il sondaggio che abbiamo fatto prevede che le messe delle ore 10.00 di Sant’Antonino e delle 11.00 a Sant’Ambrogio di Lonate avranno un’affluenza almeno pari alla capienza della chiesa e probabilmente maggiore della capacità della chiesa.

È vero che a Sant’Antonino ci sono anche molti posti a sedere fuori dalla chiesa lungo il corridoio, dove non vedendo si può ascoltare bene, e poi anche dei posti in piedi fuori dalla porta di ingresso perché lasceremo gli altoparlanti accesi e anche a Lonate abbiamo attrezzato con sedie la via crucis, che permette di poter seguire all’aperto, senza vedere, la Messa, anche sotto il sole, perché ci sono solo 70 posti all’ombra. Comprendete però che se ci sono degli adulti o anziani che possono scegliere soprattutto la Messa delle 7.00 del mattino a Sant’Antonino o quella della domenica sera alle 18.30 nelle diverse parrocchie, possiamo permettere alle famiglie con figli, che hanno deciso di riprendere la Messa di presenza, di poter frequentare senza rischiare di rimanere all’esterno. È una indicazione pastorale che vuole mettere al centro la famiglia con figli e i ragazzi.

Vogliate considerare con sapienza il fatto di rischiare di rimanere fuori
nelle vicinanze della chiesa.

Non c’è chiusura, non c’è pandemia, non c’è disastro ambientale, non c’è nulla che possa fermare la vita religiosa di un cristiano, nemmeno il naufragio di Paolo impedì il ringraziamento, la lode a Dio.

L’unica cosa che può impedire una buona ripresa, una buona celebrazione dell’Eucarestia è la mancanza di responsabilità, è la mancanza di adorazione del corpo di Cristo che è la Chiesa, la mancanza di cura della salute del corpo di Cristo che sono i confratelli.
Di nulla serve adorare il Capo, la Testa (Cristo) se poi non rispetto le membra (la Chiesa di cui Cristo è il capo). E per fare questo non si può lasciare sulle spalle del parroco e di pochi volontari del servizio d’ordine la gestione della sicurezza.
Ciascuno si senta responsabile di tutti e questo lo può fare, sia rimanendo a casa se lo giudica prudente o non condivide le precauzioni perché non sufficienti o eccessive, sia indossando la mascherina bene e tenendo le distanze in chiesa, sia non mettendosi in ginocchio se questo diminuisce la distanza con il tuo vicino. Non amerebbe Cristo e il suo corpo chi in dispregio della prudenza invocasse il Dio onnipotente che è capace di fare ogni cosa, perché il Dio onnipotente che veramente fa ogni cosa ci ha chiesto di collaborare alla diffusione del Regno con la nostra libertà. “Cristo non ha mani, ha soltanto le nostre mani”, questa preghiera indica che la collaborazione al piano di Dio con la nostra libertà è parte importante del cammino di chiesa.

Don Gianbattista

CON LA PROSSIMA SETTIMANA
riprende la STAMPA del COMUNICARE

Abbiamo atteso tutto questo tempo perché prima non è stato possibile distribuire il numero di Marzo e dal momento che tra qualche giorno arriverà anche il doppio numero di Aprile e Maggio, abbiamo pensato che avremmo distribuito tutto insieme. Avrete così la possibilità di dedicare del tempo alla lettura della nostra rivista che riporterà valutazioni e riflessioni
importanti in questo tempo di coronavirus.

Avvertiamo già da ora i distributori, ricordando che se, per malattia o per prudenza, preferiscono non svolgere ora questo servizio verranno sostituiti da altri volontari.

Grazie a tutti

CON LUNEDÌ 1 Giugno
riprendono le Messe feriali con l’orario consueto

ROSARIO IN STREAMING

Ancora non è possibile partecipare di presenza

Martedì 26 Maggioore 21.00da Lonate parrocchia di Sant’Ambrogio
collegandosi con la pagina web della parrocchia qui
Giovedì 28 Maggioore 21.00Rosario del gruppo Aquila e Priscilla
Domenica 31 Maggioore 21.00da Tornavento dalla chiesa della Maggia
collegandosi con la pagina web della parrocchia qui

AVVISI DECANALI E DIOCESANI

Sabato 23 maggioore 21.00Veglia diocesana “Traditio Symboli” su ChiesaTV
Giovedì 28 maggioore 21.00Da Milano con il Vescovo Rosario su ChiesaTV

PASTORALE GIOVANILE

Sabato 23 maggioore 20.40gruppo giovani, momento di preghiera settimanale su Zoom
Sabato 30 maggioore 20.40gruppo giovani, momento di preghiera settimanale su Zoom

I gruppi di catechismo finiranno gli incontri, tramite Zoom o altri mezzi, nelle prossime settimane.
Continuerà la proposta della preghiera domenicale in famiglia

AVVISI COMUNITÀ EDUCANTE

COMMISSIONE sulla PASTORALE GIOVANILE

Domenica 31 maggioore 16.00 – 17.00Riunione per preparazione documento sulla Pastorale giovanile, Luogo ZOOM

ORATORIO FERIALE

I Vescovi della Regione Ecclesiastica Lombarda desiderano confermare a tutte le famiglie del territorio il desiderio della comunità cristiana di offrire ai ragazzi e agli adolescenti una proposta educativa per l’estate 2020.

Non sarà possibile questa estate organizzare l’Oratorio Estivo: il perdurare della pandemia e la complessità delle misure per contenerla creano una situazione imprevedibile, drammatica, complicata, che rende impraticabili le forme consuete della proposta educativa della comunità cristiana.

Non si intende però rinunciare a offrire proposte che consentano ai ragazzi e agli adolescenti di trascorrere i mesi dell’estate in un contesto sicuro, sereno, festoso e che consentano alle famiglie di gestire il tempo e gli impegni del lavoro.

È necessario perciò dare vita a qualche cosa di inedito.
Stiamo valutando ora la possibilità di una proposta che sarà molto diversa ma che aiuterà ugualmente le famiglie ad accompagnare questo tempo di vacanza.

Chiameremo questa proposta Summerlife

Dal documento del CEL del 20 maggio 2020

Appena potremo faremo una proposta per tutta la comunità pastorale.

Gli adulti che volessero dare una mano diano la loro disponibilità ai sacerdoti.

EDUCATORI DEGLI ORATORI E PREPARAZIONE DELLE ATTIVITÀ ESTIVE alias ORATORIO FERIALE Summerlife

Lunedì 25 Maggio ore 21.00 riunione su zoom per educatori degli adolescenti e dei 18enni.

TEMA: “pensieri sull’estate”. Metteremo a tema la riflessione sulle attività estive della Comunità Pastorale a partire dal DPGM del 17 maggio e in particolare l’allegato 8 da pag 39 a pag 56 della Gazzetta Ufficiale anno 161, numero 126, e dal DPGM del 20 maggio Titolo IV articolo 105 e dal documento sulla pastorale giovanile proposto dalla Diaconia.

LUOGO: ZOOM